L'iniziativa » COBAT sponsor dell'iniziativa

COBAT sponsor dell'iniziativa

COBAT (Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo) e TCI condividono la stessa mission: la tutela e valorizzazione del nostro paese. Insieme realizzano attività e campagne di sensibilizzazione su tematiche oggi sempre più sentite di sostenibilità del territorio. 

Il TCI, con le Bandiere arancioni, promuove le piccole località dell’entroterra che si distinguono per la qualità del patrimonio storico-culturale, per la tutela dell’ambiente, per la cultura dell’accoglienza, per il recupero e la valorizzazione dei prodotti tipici. 

Il quadro normativo

I Decreti Legislativi 188/2008, 151/2005 e l’art. 228 del d.lgs 205/2010 attribuiscono ai produttori e agli importatori di Pile/accumulatori, apparecchiature elettriche ed elettroniche e pneumatici la responsabilità della loro gestione a fine vita. I produttori o importatori, infatti, devono garantire – direttamente o affidandosi ad un “Sistema di Raccolta, Trattamento e Riciclo” dotato dei requisiti necessari - la raccolta e il riciclaggio dei prodotti che hanno immesso sul mercato, dal momento in cui essi diventano rifiuti.

La soluzione COBAT

Il COBAT è un “Sistema di Raccolta, Trattamento e Riciclo” che possiede tutti i requisiti previsti dalla legge. Il Consorzio mette a disposizione dei produttori e importatori la propria ventennale esperienza nella raccolta delle batterie al piombo esauste, e, da oggi, anche nel trattamento e riciclo di  tutti i rifiuti di pile/accumulatori, di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e dei pneumatici fuori uso (PFU).

I numeri di COBAT

Oltre 4.650 comuni coperti dal servizio di raccolta, pari al 75% della popolazione servita, 85.000 produttori del rifiuto serviti con una media di 832 ritiri al giorno. Copertura del territorio nazionale pari al 100%.

Una nuova sfida

Dietro ai numeri c’è un sistema di raccolta, monitoraggio e controllo che permette di sottrarre materiali potenzialmente molto pericolosi alla dispersione nell’ambiente e ai traffici illegali. Con questi risultati e in presenza di un nuovo quadro normativo, COBAT è in grado di affrontare la raccolta e l’avvio al riciclaggio di tutti i rifiuti di pile/accumulatori, RAEE e PFU.

Composizione e struttura organizzativa

Al COBAT partecipano imprese di tutti i settori della filiera delle pile e degli accumulatori. Il Consorzio non ha fini di lucro. Hanno scelto di aderire al Cobat le principali aziende di produzione e importazione di accumulatori operanti sul mercato italiano.

La “rete COBAT” è costituita da 95 imprese di raccolta, 6 impianti di riciclo, oltre 400 aziende produttrici o importatrici di pile e accumulatori.

Servizi alle imprese in tutta Italia

L’adesione al sistema COBAT garantisce ai produttori e agli importatori iscritti l’adempimento degli obblighi previsti dalle legge. In particolare:

  • ritiro, trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti di pile ed accumulatori Industriali, veicoli e portatili;
  • ritiro, trasporto, trattamento e recupero dei RAEE domestici e professionali;
  • ritiro, trasporto, trattamento e recupero di pneumatici fuori uso (PFU) nell’ambito della struttura operativa associata di gestione di tali rifiuti.

Questi servizi assicurano alle imprese che aderiscono al COBAT il rispetto degli adempimenti previsti dalla legge e al nostro Paese uno sviluppo sostenibile.

Contatti

COBAT - Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo
Via Toscana 1
00184 Roma
Tel. 06.487951
Fax 06.42086985
e-mail
sito 

L'iniziativa