5 METE PER UN WEEKEND DI RELAX IN AUTUNNO

Le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano ma è ancora grande la voglia di organizzare brevi viaggi o fine settimana per allontanarsi anche solo per qualche giorno dalla città e dalle attività quotidiane. Complice il tempo che ci regala ancora giornate soleggiate, con temperature miti e piacevoli, l’autunno si sta rivelando la stagione ideale per andare alla scoperta dei borghi Bandiera arancione, dove trascorrere weekend praticando attività outdoor o indoor all’insegna del relax totale, per soddisfare i gusti dei viaggiatori più diversi.  I borghi elencati di seguito offrono varie possibilità per una fuga d’autunno piacevole e rilassante.
 

Bergolo, in provincia di Cuneo è sicuramente quello che si può definire un borgo rilassante. I suoi boschi, i suoi crinali e la rete di sentieri fanno di questo piccolo borgo con appena 71 abitanti, uno dei più belli del Piemonte per quanto riguarda gli spunti naturalistici e panoramici che sono accessibili senza particolare grado di difficoltà.
Particolarmente consigliato per passeggiate in relax totale è il sentiero che va da Bergolo a Prunetto.
L’itinerario ha inizio dalla Piazza della Fontana di Bergolo. Imboccando la salita che conduce fuori dal paese si percorre la dorsale della collina fino ad arrivare in una tipica cascina isolata e immersa nei campi coltivati. Il percorso prosegue ancora con una salita fino a raggiunge il punto panoramico di piano della Croce. Proseguendo sulla dorsale si sale ancora fino alla sommità della collina, per poi incominciare la discesa su sentieri isolati tra i boschi di conifere. Si prosegue in direzione del castello Marchesi del Carretto che si rivela all’orizzonte con il suo aspetto fiabesco, a dominio della dell’intero paese. 


 

Campo Tures (BZ), in Trentino Alto-Adige, è un borgo ricco di attività d’evasione e di relax. Il paesaggio montano, le pinete, le vette e le cascate di Riva regalano uno spettacolo naturalistico che riesce già da solo a far rilassare i visitatori abituati allo stress e agli spazi angusti della città.
Oltre alle numerose attività outdoor, Campo Tures offre un centro benessere di tutto rispetto: la Spa Cascade ricca di saune, bagni profumati e piscine gorgoglianti ideali per sciogliere l’affaticamento muscolare. Caratterizzato da ambienti che regalano calore e silenzio, questo tempio del benessere è perfetto per ritrovare la pace in un weekend alla riscoperta dei propri sensi. Nei saloni di bellezza a vista sulle montagne e sulle valli si possono fare anche massaggi rilassanti e trattamenti distensivi. Insomma tutto quello che serve per farsi coccolare e dimenticare i problemi e le preoccupazioni almeno per qualche giorno.  




Il nome di Caderzone Terme può trarre in inganno il visitatore inesperto, perché non sono solo le terme l’attrazione principale di questo borgo in provincia di Trento. Con un’escursione di poche ore nel Parco Naturale Adamello Brenta si può raggiungere una vera perla naturale incastonata nei monti: il lago alpino di San Giuliano. Una cornice paesaggistica di rara bellezza e un luogo ideale per godere di qualche ora di silenzio e dei suoni della natura. Luogo incantevole, selvaggio e indimenticabile caratterizzato da una ricca vegetazione arbustiva, con mirtillo nero, rosso, rododendri e prati alternati ad aree detritiche. L'incantevole conca glaciale ospita, l’omonima malga, la chiesetta ed il rifugio di San Giuliano. In prossimità delle rive del lago si trova la chiesetta dedicata a San Giuliano guerriero e martire, protettore contro i serpenti, venerato fin da tempi remotissimi. All’interno della chiesa il Santo, che protegge dal morso dei serpenti, è raffigurato in un antico quadretto con due bisce soffocate in mano. Una fonte d’acqua sgorga in una vasca di pietra e, secondo la leggenda, si pensa che l'acqua che zampilla dalla fonte sia letale per tutti i rettili.


 

La ciclovia che collega Mantova al borgo di Sabbioneta (due città dell’UNESCO) è un percorso ciclabile che si snoda su strade a basso traffico, attraversa le zone del Parco Oglio e consente di scoprire le bellezze del paesaggio come vigneti e frutteti di mele, boschi di latifoglie ed enormi distese di campi coltivati. L’itinerario è stato creato con l’obiettivo di incrociare le bellezze artistiche e naturalistiche del territorio e offrire un’esperienza indimenticabile e rilassante da vivere con tutta la famiglia in bicicletta. Il percorso attraversa vari paesi: San Remigio, Commessaggio, San Matteo delle Chiaviche, Buscoldo per arrivare, pedalata dopo pedalata, a Sabbioneta, la “piccola Atene” del Rinascimento, “la città ideale”.


 

Per un weekend all’insegna del relax e della convivialità consigliamo un mini tour enogastronomico nella campagna di Troia (FG), in Puglia. Qui, appena fuori dal centro abitato si possono trovare macine con forni annessi dove viene prodotta la farina di grano 100% troiano che viene utilizzata in maniera tradizionale per produrre i tipici taralli, i biscotti e la pasta fresca. Ma anche numerosi frantoi per la produzione di olio, l’oro della Puglia, dove i proprietari sono orgogliosi di spiegare ai visitatori che ogni goccia d’olio racchiude in sé tutto un mondo di saperi e sapori unici e inimitabili. Diverse sono anche le aziende vinicole presenti nel Comune dove apprezzare il noto Nero di Troia,  vino rosso prodotto esclusivamente con uve locali. Per degustare tutti questi prodotti tipici, le osterie locali sono sempre pronte ad accogliere i turisti. Tra tante, segnaliamo l’Osteria da Maria Neve, un luogo famigliare dove ci si sente a casa sia per l’atmosfera che per la tipologia di cucina. I piatti infatti sono genuini, ricchi e tradizionali ma soprattutto buonissimi. Orecchiette, bruschette all’olio e tanti formaggi a km 0. Un relax per il palato a 360 gradi per tornare a casa con lo stomaco e il cuore pieno di gioia. Info


Potrebbero interessarti:
Relax alle terme
10 borghi Bandiera arancione sul lago
Puglia: 5 borghi da non perdere

Fotogallery

[Cliccare su una immagine per vedere a schermo intero]