Agriturismo Guthiddai, cucina tipica e ospitalità nel cuore della Sardegna

Tra mare e montagna ad Oliena, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, un'oasi di pace e incanto nell'entroterra sardo

Un agriturismo a cui assolutamente fare visita ad Oliena, borgo Bandiera Arancione del Touring Cub Italiano, è il Guthiddai di Antonella Floris.



Situato poco fuori dal centro abitato ma in piena campagna, a conduzione familiare, garantisce una permanenza nell’assoluta pace e nell’incanto dell’entroterra sardo.
La cucina è genuina e tutti gli ingredienti provengono dall’azienda agricola di famiglia: verdure, olio, vino cannonau, conserve, liquori, sono prodotti nell’assoluto rispetto del territorio e della tradizione artigianale sarda.

"L’agriturismo sorge in un vecchio rudere interamente ristrutturato da mio nonno - racconta Antonella - visto che i miei genitori si occupavano di tutt’altro rispetto alla tradizione familiare incentrata sull’agricoltura e la pastorizia: mio padre era vigile del fuoco e mia mamma impiegata."


Nel 1997 il papà va in pensione e si dedica a questa struttura creando assieme alla moglie l’attuale agriturismo, nel quale cominciano molto giovani a fare pratica i tre figli.
"Mia sorella dopo sette anni decide di dedicarsi ad altro e io, dopo avere studiato ragioneria e fatto diverse esperienze sia in Spagna sia a Londra, decido di tornare definitivamente ad Oliena e dedicarmi assieme a mio fratello all’agriturismo."

Attualmente sono a disposizione degli ospiti undici stanze, ognuna dotata di un piccolo loggiato indipendente.

Per saperne di più, ci sono il sito e le pagine Facebook e Instagram.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Oliena: perché è una Bandiera Arancione Tci
Conoscere sapori e tradizioni della Sardegna a tavola, con la cucina di Sa Corte
Le calzature di Franco Corrias, un'istituzione artigianale della Sardegna
Francesca artista della ceramica in Barbagia
Come tramandare tradizioni ai più giovani: la storia di Battos Moros
Che cosa vedere ad Oliena
Su Gologone ad Oliena: una storia d'amore per la terra
Che cosa mangiare e bere ad Oliena

Testo: Nicola Patruno, a cura di Touring Club Italiano - Foto: Cesura / Luca Santese

Articolo realizzato nell’ambito del progetto RESTA! –finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese-Avviso n.1/2018