Al Vecchio Convento, un albergo diffuso, un ristorante e tante attività nel Parco delle Foreste Casentinesi

L'impegno, la passione e la capacità di Matteo e la sua famiglia di dare sempre nuova linfa a Portico e San Benedetto, borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano

Al Vecchio Convento (via Roma 7, Portico di Romagna, tel. 0543 967053) è un albergo diffuso (il primo in Emilia-Romagna) un ristorante e una miniera di attività ed esperienze che rendono la visita indimenticabile, immersi nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna.

L'albergo è situato nel centro di Portico di Romagna, una delle 3 frazioni di cui è composto Portico e San Benedetto, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, ed è gestito dalla famiglia di Matteo Cameli. "L’albergo diffuso - ci racconta Matteo -ha la particolarità di offrire lo stesso servizio di un tradizionale albergo, ma le camere e gli appartamenti sono dislocati nelle vicinanze della parte centrale, dove gli ospiti si ritrovano per la colazione e la cena. Questa particolare strutturazione permette ai clienti di vivere completamente immersi nel borgo medievale."

Matteo è uno chef quarantenne con una straordinaria esperienza internazionale che continua con regolarità ad arricchire – ad esempio anche nel 2020 ha passato oltre due mesi nel famoso ristorante pluristellato “Frantzen” di Stoccolma.
Sia lui sia suo fratello hanno frequentato a lungo il nord Europa e i paesi scandinavi ed entrambi hanno sposato due ragazze danesi. Il fratello ha aperto poi un ristorante a Horus, la seconda città più grande della Danimarca. L'esperienza gastronomica con Matteo è senza dubbio straordinaria: ad esempio è indispensabile gustare i crostini di pane di segale con crema di parmigiano e tartufo locale estivo o l'uovo al forno con schiuma di albume.

Oltre all'ospitalità e alla ristorazione, Al Vecchio Convento si distingue perchè propone tante attività ed esperienze interessanti per i propri clienti, per la maggior parte stranieri: "Si va dal picnic al vulcano Monte Busca, ai corsi di cucina e di italiano, passando per la ricerca dei tartufi nella tartufaia di famiglia, escursioni nel territorio e degustazioni."
La madre di Matteo inoltre ha fondato una forma sperimentale di condivisione dei libri, una libreria in cui ognuno può prendere e lasciare in libertà dei volumi. Ne abbiamo parlato qui.

Per maggiori informazioni, ci sono il sito e le pagine Facebook e Instagram

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Scopri di più su Portico e San Benedetto e perchè ha ricevuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano
I deliziosi frutti di bosco bio di Alpe Silente, nell'Appennino della Romagna-Toscana
Il Vignale, accoglienza speciale nella valle dell'Acquacheta
I tipici sapori di Romagna nel chiosco di Luca
Le ceramiche e pitture artistiche di Lucia, artigianato d'eccellenza sull'Appennino
Dal recupero di vigneti dimenticai, i vini di Andrea a Portico e San Benedetto
Porta il borgo di Portico e San Benedetto a casa tua
Scopri di più sul Cammino di Dante, che passa anche per Portico e San Benedetto

Testo: Nicola Patruno, a cura di Touring Club Italiano - Foto: Cesura / Luca Santese

Articolo realizzato nell’ambito del progetto RESTA! –finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese-Avviso n.1/2018