Candidature aperte fino al 30 aprile

Le Bandiere arancioni in Italia hanno raggiunto quota 189, rimangono però ancora territori da scoprire, conoscere e valorizzare. Piccoli centri dell’entroterra italiano, con meno di 15.000 abitanti, che offrono ai visitatore un’esperienza di visita autentica, possono essere sottoposti all’analisi del Tci per concorrere alla Bandiera arancione e ricevere il Piano di miglioramento. Le località interessate potranno presentare la candidatura entro il 30 aprile 2012.

 


 

L'iter di candidatura

I Comuni che presenteranno la candidatura entro il 30 aprile, saranno sottoposti all'analisi Touring e riceveranno i risultati entro l’autunno del 2012.
L'analisi verrà effettuata attraverso il M.A.T. - Modello di Analisi Territoriale basato su oltre 250 parametri, supportato da sopralluoghi che simulano l'esperienza del turista in tutti i suoi aspetti.
L'elaborazione dei dati raccolti porterà alla redazione di un Piano di miglioramento per ogni località candidata, valido strumento per potenziare il proprio sistema di offerta turistica in un’ottica di sostenibilità.
Per maggiori informazioni é possibile visitare questa pagina, scaricare i documenti utili all'analisi e contattare lo Staff Bandiere arancioni.

 


 

Perchè candidarsi

Ricevere la Bandiera arancione significa, per le piccole località certificate, godere di benefici in termini di incremento della notorietà, stimolo all’imprenditorialità, rivitalizzazione del tessuto sociale e rafforzamento dell’identità locale: le indagini e gli studi condotti da Tci lo dimostrano.