Dal recupero di vigneti dimenticati, i vini di Andrea a Portico e San Benedetto

Una bella storia di rivalorizzazione e rianimazione del territorio, nel borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Nel territorio di Portico e San Benedetto, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, una produzione locale di qualità è senza dubbio quella di Andrea Peradotto, giovane viticoltore.

"Sono enologo e dopo diverse esperienze in giro per l'Italia e il mondo - racconta - ho deciso di tornare nella mia terra e fare il mio vino. Ho recuperato antichi vigneti che ormai erano in disuso da qualche tempo, quasi dimenticati, con la volontà precisa di rianimare il territorio dell’alta valle, recuperare e valorizzare un territorio di per sé ricchissimo in una forma originale di ri-radicamento nel territorio."

Attualmente è in corso la conversione verso il biologico che prevede quindi solo l'uso di zolfo e di rame.

"Ridaccio è il nome del primo vino,  nato nel 2016 con uve provenienti da diversi appezzamenti delle vigne recuperate,  ad un'altitudine fra i 350 e i 700 metri. L’uvaggio è Sangiovese e dà vita ad un Sangiovese superiore, più raffinato rispetto a quello usualmente presente sulle tavole romagnole. Questo è un vino che amo definire itinerante proprio perché viene dalla vendemmia di appezzamenti diversi tra di loro che trovano poi nella vinificazione la loro coesione e la loro armonia nelle circa 2000 bottiglie l’anno prodotte. Il Ridaccio è fermentato in legno e poi affinato nel cemento."

Il Pian invece proviene da un'unica vigna, a 500 metri di altitudine: "Questo secondo vino al contrario del Ridaccio non è affinato in legno ma in acciaio, proprio con la volontà di farlo rimanere piuttosto leggero e beverino."

In queste zone le vigne, anche per il clima da più alta quota, sono un po’ più ritardate rispetto alle altre zone del Sangiovese e proseguono fino al 10 ottobre. Grazie all’altitudine e alle temperature più tenui e fresche, il Sangiovese di Andrea è unico, più delicato rispetto agli altri prodotti in pianura: provare per credere!

Per ordinare i vini di Andrea o anche solo per saperne di più, c'è la pagina Facebook.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Scopri di più su Portico e San Benedetto e perchè ha ricevuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano
Le ceramiche e pitture artistiche di Lucia, artigianato d'eccellenza sull'Appennino
Portico di Romagna, libri in libertà
Porta il borgo di Portico e San Benedetto a casa tua
Scopri di più sul Cammino di Dante, che passa anche per Portico e San Benedetto

Testo: Nicola Patruno, a cura di Touring Club Italiano - Foto: Cesura / Luca Santese

Articolo realizzato nell’ambito del progetto RESTA! –finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese-Avviso n.1/2018