Il Touring valorizza i borghi resilienti e sostenibili con Resta!

Il nuovo progetto del Touring Club Italiano che vede protagonisti 24 borghi Bandiera Arancione

Resta! sta per Resilienza e Sostenibilità in Territori Accoglienti: è questo il nome del progetto del Touring Club Italiano che, ancora una volta, dimostra di essere in prima linea nel prendersi cura dell'Italia valorizzando i piccoli borghi italiani.

Partendo dal Programma territoriale Bandiere Arancioni, che da oltre 20 anni certifica e promuove le località eccellenti dell’entroterra, oggi con Resta! il Touring Club Italiano fa un ulteriore passo avanti.

Nell’ambito del progetto, che vede protagonisti 24 Comuni Bandiera Arancione in tutta Italia, verranno svolte nei prossimi mesi attività di formazione e accompagnamento degli attori del sistema turistico locale nell’individuazione e adozione di modelli di valorizzazione delle risorse, orientandoli a uno sviluppo turistico sostenibile. Sarà svolta inoltre un’azione di documentazione delle eccellenze dei territori, proponendo una chiave di lettura più profonda che vada oltre quella basata su elementi turistici più tradizionali, facendo emergere ed evidenziando in mappe dinamiche e innovative le storie di resilienza, inclusione sociale e imprenditoria (in particolare giovanile e femminile) sulle quali costruire un percorso di sviluppo e valorizzazione turistica.

Da Etroubles in Valle d'Aosta fino a Petralia Sottana in Sicilia, passando per almeno un borgo in ogni regione, per dipingere il quadro di un'Italia resiliente, capace di fronteggiare e superare difficoltà, di innovarsi e di preservare allo stesso tempo le tradizioni, promuovendo un turismo sostenibile.

Vi faremo conoscere storie e persone fortemente legate al proprio territorio, esempi virtuosi di imprenditoria soprattutto giovanile e femminile, luoghi inaspettati ricchi di storia o "palestre" di soluzioni innovative: l'Italia accogliente, sostenibile e resiliente.

Questi i 24 borghi coinvolti:

Etroubles (AO)

Usseaux (TO)

Fobello (VC)

Gromo (BG)

Mel (BL)

Caderzone Terme (TN)

Campo Tures (BZ)

Sappada (UD)

Pignone (SP)

Collodi (fraz. di Pescia, PT)

Santa Fiora (GR)

Fanano (MO)

Portico e San Benedetto (FC)

Camerino (MC)

Montone (PG)

San Donato Val di Comino (FR)

Civitella Alfedena (AQ)

Frosolone (IS)

Letino (CE)

Orsara di Puglia (FG)

San Severino Lucano (PZ)

Oriolo (CS)

Petralia Sottana (PA)

Oliena (NU)

 

 

Il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese-Avviso n.1/2018

 


Tutte le foto sono di CESURA/Luca Santese