L'arte di Francesca: merceria, sartoria e corsi creativi a Santa Fiora

Nel borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, creatività ed esperienza al servizio di cittadini e turisti, anche in tempo di Covid

L’imprenditoria giovanile di Santa Fiora, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, prende le pieghe più inaspettate, come nel caso di Francesca Santini e la sua merceria e sartoria "L'arte di..." ( Viale Marconi nr. 73 ).

"Mio nonno aprì un negozio di merceria negli anni Settanta nella zona dell’Argentario - racconta - e 18 anni fa mia madre decise di andare a vivere a Santa Fiora proseguendo qui l’attività."

Francesca decide però non solo di continuare l’attività commerciale, ma di espanderne l’offerta dopo essersi appassionata di sartoria e avere conseguito l’attestato di sarta: "In questo modo ho al contempo recuperato un mestiere che sembrava in via d’estinzione e integrato un servizio nel negozio di famiglia. Ora è quindi possibile non solo acquistare i classici prodotti da merceria, ma anche farsi confezionare diverse tipologie di abiti ideati su misura e realizzati a mano."


Francesca ha inoltre frequentato un corso per giovani imprenditori organizzato dalla provincia di Grosseto e partecipato a molte fiere in tutta Italia, da Bergamo a Roma.

"Durante la crisi del Covid, inoltre, ho riconvertito, insieme a mia madre, la produzione in vista della necessità estrema di mascherine, in sinergia con l’amministrazione comunale e le realtà ospedaliere bisognose di questi presidi sanitari."

Per saperne di più, c'è la pagina Facebook.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Scopri di più su Santa Fiora e sul perchè è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano
L'enoteca Aldobrandesca a Santa Fiora: vini di qualità in un'atmosfera medievale
Marianne dalla Norvegia all'Amiata: ecco il sapore della Toscana
Formaggi d'altri tempi ai piedi del monte Labro
Porta il borgo di Santa Fiora a casa tua
Sacha e il suo bistrot, tradizione e creatività nel cuore di Santa Fiora
I marroni di Santa Fiora, specialità del Monte Amiata

Testo: Nicola Patruno, a cura di Touring Club Italiano - Foto: Cesura / Luca Santese

Articolo realizzato nell’ambito del progetto RESTA! –finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese-Avviso n.1/2018