Sentirsi come a casa e gustare la tradizione culinaria marchigiana alle Logge di Urbisaglia

Nel cuore del borgo Bandiera Arancione del Touring, Andrea con la sua famiglia gestisce questa struttura mettendo l'ospitalità al centro

"Il progetto nasce nel 2002 e la locanda Le Logge apre nel 2004, principalmente perchè non c'era più nel borgo storico una struttura che facesse ospitalità e ristorazione". Inizia così il racconto di Andrea Tombolini, giovane chef del ristorante della locanda Le Logge (corso Giannelli 34) nel cuore di Urbisaglia, borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano nell'entroterra maceratese.

Andrea e la sua famiglia decidono di intraprendere questa attività nei prestigiosi ambienti di Palazzo Brunelli, le cui bellissime logge hanno sempre rappresentato il centro della vita di Urbisaglia, grazie alla loro collocazione nel cuore del castello medievale, all’incrocio delle quattro porte che danno accesso alle mura.

"Quello che più ci caratterizza - spiega Andrea - è l'ospitalità, il desiderio di far sentire tutti i nostri ospiti come se fossero a casa loro, facendo provare loro sensazioni che ormai si sono un po' perse, profumi e sapori di cucine di una volta, sentendosi accolti e in famiglia."

Il b&b conta oggi 6 camere, tre sono state aperte di recente (maggio 2021) con un occhio sempre più attento alla sostenibilità: "Per una questione etica, siamo consapevoli di dover impattare il meno possibile sull'ambiente e sul futuro delle prossime generazioni, sia anche per una questione economica, l'ottimizzazione energetica delle stanze, l'utilizzo di fonti rinnovabili, piccoli accorgimenti quotidiani ci fanno anche spendere meno."

La sostenibilità in cucina si traduce in utilizzo di prodotti locali e privilegiando piccoli produttori del territorio che curano ancora ortaggi e animali con approccio naturale e biologico. "In cucina siamo io e mia mamma Natalina (c'è anche babbo Alfio che si occupa della pasta fresca), partiamo dalla tradizione, dai piatti semplici e cerchiamo di innovarli un pochino. Il nostro lavoro è quello di accompagnare ed esaltare le materie prime di qualità che i nostri fornitori ci danno, senza coprire i loro sapori unici."

Alla domanda su quale sia il piatto più caratteristico della locanda Andrea non ha dubbi: "Il nostro arrosto di maiale cotto al forno 50 ore con salsa del nostro vin cotto. Ormai è un piatto imprescindibile e arrivano anche da molto lontano per gustarlo, nessuno rimane deluso!"
Ma il menu presenta anche altri piatti tipici del territorio e della tradizione, dai vincisgrassi alla faraona ripiena, passando per gli spaghettoni alla salsiccia e Varnelli e "Lo riso curgo co' lo sugo finto".

Così facendo leva su accoglienza, ospitalità e semplicità questa famiglia di Urbisaglia è riuscita a far diventare le Logge uno dei più rinomati locali della provincia di Macerata.

 

Per saperne di più, ci sono il sito, la pagina Facebook e la pagina Instagram.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Scopri di più su Urbisaglia e sul perchè è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano
Lucina ad Urbisaglia, pregiate calzature artigianali di qualità, nate dalla storia, uniche in Italia

Foto dello staff e del ristorante: Locanda Le Logge / Foto dei piatti e delle camere - Vanessa Illi