Un'esperienza culinaria indimenticabile al ristorante Tosca nel Castello di Casole d'Elsa

Nel borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, lasciati conquistare dalla cucina autentica e contemporanea dello chef Daniele Sera e prova a casa una sua ricetta

A Casole d'Elsa, borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano in provincia di Siena, per assaporare sapori autentici e vivere un'esperienza culinaria indimenticabile, il luogo giusto è il Ristorante Tosca (località Querceto, tel. 0577.961508) all'interno del Belmond Hotel Castello di Casole.

L’esclusivo menù à la carte dell’Executive Chef Daniele Sera unisce ingredienti freschissimi, prodotti biologici e prelibatezze locali, da gustare sulla terrazza panoramica riparata affacciata sulle colline toscane, dove alla sera vi sorprenderà un tramonto dalle mille sfumature, o all'interno tra i muri in pietra restaurati e gli eleganti lampadari in vetro di Murano.

La lunga carriera dello Chef Daniele, comincia nel lontano 1984 e vanta numerose esperienze tra le quali St. Regis Grand Hotel in Roma, il ristorante dell’hotel Domaine Les Crayères in Reims, il pluri stellato fiorentino Enoteca Pinchiorri e diversi altri, non solo in Italia ma anche all’estero.
 

 

Ma senza alcun dubbio la sua principale ispirazione viene dalle sue radici, dalla mamma toscana che per lunghi anni è stata cuoca privata delle migliori famiglie nobili fiorentine: "Mia mamma mi ha ispirato da quando ero piccolo - racconta. Tornavo a casa dai giochi di fanciullo e non mancavano mai i profumi della sua cucina, fatta di cose semplici ma con sapori autentici e di tradizione. Non nascondo che a volte, anzi spesso, mi fermavo ad aiutarla, ed è lì che è nata la mia grande passione per la cucina."

Ciò che oggi invece contraddistingue maggiormente la cucina dello Chef Daniele Sera, è la ricerca del sapore in ogni singolo piatto, di mamma toscana e di papà ligure – una fortuna non da poco - lo Chef è cresciuto con la consapevolezza che ogni ricetta deve rappresentare un territorio nel suo gusto più vero, ogni singolo ingrediente deve essere riconoscibile e riconducibile al sapore finale, regalando un ricordo duraturo a ogni cliente.

"Tutti i miei piatti mi rappresentano, perché li creo con devozione e attenta ricerca delle materie prime. Studio, mi aggiorno, mi interesso anche all’evoluzione della cucina che mi sta intorno, a quello che il cliente desidererebbe. Esalto gli ingredienti che utilizzo, cercando di valorizzarne al massimo le loro potenzialità senza stravolgere la loro identità."

Protagonisti del menù sono sicuramente gli ingredienti freschi provenienti dalla tenuta di Casole, come le verdure dell’orto o la ricca cacciagione, l’olio o il vino di Castello di Casole, Sì di Sì. A questi si aggiungono i prodotti del territorio.

Tra i piatti di punta, anche i Tortelli al cinghiale di Mamma Margherita di Chef Daniele Sera, di cui vi proponiamo la ricetta.

INGREDIENTI
PER IL SUGO
•    500gr cinghiale (lonza o coscia)
•    2 carote tagliate fini
•    2 gambi di sedano tagliati fini
•    1 cipolla tritata
•    1 foglia di alloro
•    Chiodi di garofano a piacere
•    Bacche di ginepro a piacere
•    Rosmarino fresco a piacere
•    Salvia fresca a piacere
•    Peperoncino a piacere
•    2 cucchiai di concentrato di pomodoro
•    2 spicchi d'aglio tritati
•    60gr Pecorino Senese
•    1 bottiglia di vino rosso (consigliamo un buon Sangiovese)


PER LA PASTA
•    200gr farina 00
•    200gr semola di grano duro
•    4 uova


PER SERVIRE
•    Stracchino
•    Tartufo nero


DA ACCOMPAGNARE CON
•    Sì di Sì, il vino di Castello di Casole, oppure con un buon Sangiovese


PREPARAZIONE
1.    Lavate la carne di cinghiale sotto l'acqua corrente. Lasciatela in ammollo per 2 ore in acqua fredda con un cucchiaio di sale. Ripetete questo procedimento per tre volte.
2.    Marinate la carne di cinghiale con vino, rosmarino, salvia, aglio, bacche di ginepro e chiodi di garofano per 12 ore. Conservate il liquido.
3.    Una volta che la carne è marinata, preparate la pasta fresca, mescolando tutti gli ingredienti fino ad avere un buon impasto.
4.    Impastate la pasta fino a che non risulta liscia ed elastica. Copritela con della pellicola e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
5.    In una padella, saltate le carote, il sedano, la cipolla, l'aglio e il peperoncino con una spruzzata d'olio.
6.    Tagliate la carne in piccoli pezzi e aggiungetela nella padella.
7.    Quando la carne è dorata, aggiungete il vino rosso che avete usato per la marinatura e lasciate cuocere. Aggiungete il concentrato di pomodoro. Se la carne inizia ad asciugarsi, aggiungete del brodo bollente.
8.    Lasciate raffreddare la carne e macinatela.
9.    Prendete la pasta e stendetela molto sottile, poi tagliate dei cerchi del diametro di circa 3cm.
10.    Posizionate un cucchiaio di ripieno al centro dei cerchi di pasta, poi copriteli con un altro cerchio e sigillate i bordi.
11.    Bollite i tortelli per 5 minuti.
12.    Servite i tortelli con stracchino fuso e scaglie sottili di tartufo nero.

Per maggiori informazioni e prenotazioni, ci sono il sito e le pagine Facebook e Instagram.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE:
Scopri di più su Casole d'Elsa e sul perchè ha ricevuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano
Casole Bike Hub, con una bicicletta per entrare nel paesaggio della Toscana
Porta il borgo di Casole d'Elsa a casa tua
L'arte sostenibile della natura sulle stoffe di Marianna, in val d'Elsa

Foto: Castello di Casole, A Belmond Hotel, Tuscany