Barcis

SCOPRI TUTTE LE
INFO

All'uscita del ventre vertiginoso della Forra del Cellina, Barcis appare come un premio di luce, un respiro verde di natura, acqua e cielo in gradazione, all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane.

COSA VEDERE
La Riserva Naturale Forra del Cellina e il relativo Centro visite in località Ponte Antoi. La Riserva interessa la parte più significativa della incisione valliva scavata dal torrente Cellina e ha l’aspetto tipico di un grande canyon, il maggiore della Regione e uno dei più spettacolari d’Italia, con pareti verticali e imponenti fenomeni di erosione fluviale. Nella Riserva, segnaliamo alcuni sentieri suggestivi (tra cui il Sentiero del Dint e quello delle Grotte Vecchia Diga), il percorso della Vecchia strada della Valcellina, ricco di storia e fascino e il Ponte Tibetano, che permette di godere di una veduta unica dell’ambiente circostante e del canyon. Il lago Aprilis (artificiale), meglio noto come lago di Barcis, dove è possibile praticare vela, surf, kajak, sport subacqueo, hovercraft, motonautica. È bello anche passeggiare attorno al lago nei vari sentieri panoramici, sostare nelle aree pic-nic, o semplicemente rilassarsi sulla riva, pescare, fare bagni di sole o nel lago, mentre l'acqua cambia i suoi colori. Nel centro storico, la chiesa di San Giovanni Battista che risale alla fine del XVI secolo come il palazzo Centi, con il suo maestoso doppio loggiato, che unisce gli elementi propri dello stile rustico della Valcellina con quelli dell'architettura veneziana. Le escursioni in bici o a piedi alla scoperta delle bellezze del territorio, come la foresta regionale del Prescudin.

PRODOTTI E TRADIZIONI
I sapori della Valcellina restituiscono la povera ricchezza di una volta. Tra le offerte più tipiche troviamo un'ampia gamma di affettati, che culminano nella tipica petuccia, un insaccato di pecora brevettato in Valle, e nella brusaula, ossia carne secca di camoscio. Immancabile è la polenta, preferibilmente bianca, da accompagnarsi a cacciagione o al frico.

EVENTI
Dal 1985, a giugno, Barcis ospita il Campionato italiano di Motonautica che nel 1992 è stato abbinato ad una gara del campionato europeo e dal 2000 ad una prova del Campionato mondiale. La competizione costituisce uno degli appuntamenti più attesi e spettacolari del territorio. Il 23 giugno si festeggia la Notte di San Giovanni, con esposizioni, folklore, musica e il recupero di tradizioni antiche. A luglio, il Premio letterario nazionale di poesia Giuseppe Malattia della Vallata e ad agosto il Festival Internazionale del Folklore.

"La località è inserita in un suggestivo contesto naturalistico e le risorse principali (lago, Riserva Forra del Cellina) sono ben valorizzate e promosse. Buona è la comunicazione dei servizi per i camperisti e dei servizi complementari. La località è nel complesso vivace e ricco il calendario di manifestazioni organizzate nel corso dell’anno.” Elsa, ghost visitor TCI

Esplora le
Mappe
le guide touring per
organizzare
il viaggio