Camerino

SCOPRI TUTTE LE
INFO

Questo borgo partecipa alla Caccia ai Tesori Arancioni del 6 ottobre: scopri di più!

La Città di Camerino sta ancora fronteggiando la grave emergenza legata alla crisi sismica dell’agosto-ottobre 2016 che ha reso l’intero centro storico “zona rossa”.

Il 15 ottobre 2017 è stata riaperta al pubblico la chiesa del Seminario Arcivescovile di Camerino - unica chiesa agibile dell’intera città - dove sono conservate ed esposte al pubblico quattro opere fra le più rappresentative della produzione figurativa camerte: l’Icona bizantineggiante duecentesca proveniente dalla chiesa di Santa Maria in Via, la quattrocentesca statua lignea della Madonna della Misericordia, l’Annunciazione di Giovanni Angelo d’Antonio, manifesto più sorprendente del Quattrocento marchigiano e la pala del Tiepolo del 1740.

Venerdì 10 maggio 2019 è stata inaugurata la mostra “Dalla polvere alla luce: l’arte recuperata” (fino 3 novembre 2019) allestita in parte nella Chiesa del Seminario e in parte nell’adiacente deposito attrezzato “Venanzina Pennesi”, dove sono accolte e rese fruibili circa trenta opere, recuperate grazie anche ai Carabinieri del Nucleo Tutela Beni Culturali e ai Vigili del Fuoco, che si sono adoperati con tenacia e determinazione per mettere in salvo le opere d’arte della città di Camerino e del territorio dell’Arcidiocesi.

E’ anche esposta, dopo il restauro, la Macchina processionale (detta Nuvola) della Madonna duecentesca del Santuario di Santa Maria in Via.

La Contram S.p.A. ha installato (in via le Mosse 19/21 a Camerino) una ciclostazione e-bike sharing, con 12 biciclette elettriche a pedalata assistita al fine di integrare la mobilità del territorio al Comune di Camerino (bici@contram.it tel 0737 63401 numero verde 800 037 37).

COSA VEDERE

La Rocca borgesca fatta erigere nel 1503 da Cesare Borgia su disegno di Ludovico Clodio, l’Orto Botanico “Carmela Cortini” istituito nel 1828 da Vincenzo Ottaviani, il Monastero di Santa Chiara nella sua nuova struttura antisismica, la Sezione Archivio di Stato di Camerino con il suo patrimonio pergamenaceo e cartaceo e il Convento di Renacavata dei Padri Cappuccini, Ordine fondato proprio a Camerino.

PRODOTTI E TRADIZIONI

Nel Sottocorte Village, inaugurato l’8 dicembre 2018 nella zona del quartiere San Paolo, sono presenti gli storici negozi del centro storico che propongono prodotti tipici locali di produzione propria. Un centro commerciale particolare e all’avanguardia, che coniuga l’innovazione architettonica con la tradizione della piccola bottega, in cui permane il rapporto di fiducia tra cliente e negoziante e la qualità del prodotto di nicchia.

ValliCenter offre una selezione di attività commerciali che hanno qui trovato collocazione subito dopo gli eventi sismici del 2016. Qualità dei servizi, cortesia e prelibatezze gastronomiche nel quartiere Vallicelle, con un occhio rivolto verso la città ducale.

Maggiori informazioni sul borgo sono disponibili qui

“A Camerino il turista è supportato nella visita di punti di interesse storico-culturale e nella ricerca di numerose strutture ricettive e ristorative grazie a un sistema di segnaletica di indicazione molto efficiente. Questa località si segnala per un ricco calendario di manifestazioni ed eventi, durante i quali è possibile visitare e apprezzare le ricchezze storico-culturali. Inoltre, notevole attenzione viene data anche alla tutela dell’ambiente, come dimostra l’elevata percentuale di raccolta differenziata.” Paolo, ghost visitor TCI

Auto: 
Da Roma, Firenze, Napoli >> A1 fino ad Orte, si prosegue per Terni, Spoleto, Foligno quindi si prende la SS77 in direzione Macerata. Dopo l’abitato di Bavareto di Serravalle di Chienti girare a sinistra e proseguire per 10 Km fino alla frazione Morro e poi Camerino. Da Bari, Bologna >> A14 fino a Civitanova. Superstrada 77 fino a Sfercia. Proseguire per 9 Km fino a Camerino.
Treno: 
Linea Roma-Ancona coincidenza a Fabriano per Castelraimondo; Linea Lecce-Milano coincidenza a Civitanova Marche per Castelraimondo; Linea Firenze-Foligno coincidenza a Foligno per Fabriano (linea Roma-Ancona) e successivamente per Castelraimondo. Dalla stazione di Castelraimondo, coincidenza pullman per Camerino (parcheggio meccanizzato collegato a piazza Cavour)
Aereo: 
Aeroporto "Raffaello Sanzio" - Falconara (AN)
Altro: 
In autobus: Autolinea CONTRAM S.p.A.: da ROMA – da PERUGIA – da TERNI