Corigliano d'Otranto

SCOPRI TUTTE LE
INFO

Non lontano dalle rinomate spiagge del Salento, Corigliano d’Otranto fa parte della Grecìa Salentina, isola linguistica in cui si parla un’antica lingua di derivazione greca, il griko.

COSA VEDERE

Molto ricco è il patrimonio architettonico, storico, ambientale e archeologico, con un susseguirsi di chiese, architetture militari e civili, da scoprire passeggiando a piedi nel centro storico. All’ingresso del centro storico si trova l’imponente castello de’ Monti di impianto medievale e con la facciata principale di grande pregio artistico e riccamente decorata. Vi si organizzano visite guidate, congressi, eventi e cerimonie, e ospita un ristorante e una caffetteria. Sulla facciata della chiesa madre di San Nicola un bel rosone centrale illumina l’interno dotato di un suggestivo mosaico. Prima di passarci sotto, fermatevi ad ammirare i fitti intagli d’ispirazione bizantina, classica e islamica dell’antichissimo portale noto come arco Lucchetti.

PRODOTTI E TRADIZIONI

Gustate i prodotti tipici del territorio, in particolare il tartufo bianco di Corigliano e la popaneddha, cetriolo dolce solitamente consumato nei mesi estivi come semplice frutto o come ingrediente di semplici e fresche insalate.

EVENTI

Partecipate ad uno dei tanti eventi organizzati che animano il borgo durante tutto l’anno, tra i quali spicca la prima tappa della “Notte della Taranta”.

“Questa località si caratterizza per la presenza di un elemento di grande interesse storico-culturale, come il Castello de’ Monti, ben conservato, fruibile e sede di numerosi eventi. Il centro storico si distingue per la presenza di numerosi negozi e strutture ristorative che contribuiscono a creare un clima di vivacità, ancora più forte durante i molti periodi dell’anno in cui sono organizzati eventi e manifestazioni.” Elsa, ghost visitor TCI

scopri anche gli
Approfondimenti
Esplora le
Mappe
le guide touring per
organizzare
il viaggio