Torno

SCOPRI TUTTE LE
INFO

Gradevole abitato sulla sponda destra del lago di Como, Torno conserva le caratteristiche del borgo medievale, con alcune significative sopravvivenze architettoniche.

COSA VEDERE

Nella parte bassa dell’abitato, affacciata sul grazioso porticciolo, la Parrocchiale di Santa Tecla, con tratti rinascimentali e un importante affresco del 1500 all’interno, il cosiddetto Uomo dei dolori, e un coevo Compianto in legno scolpito; nella parte alta invece, la trecentesca Chiesa di San Giovanni, con un bel campanile romanico e un portale rinascimentale in marmo con statue e rilievi. Lungo la riva del lago, in posizione separata rispetto al nucleo abitato e immersa in una fitta vegetazione, sorge la Villa Pliniana del XVI secolo, costruzione ancorata alla roccia, storicamente luogo di visita per una singolare cascata accolta da un’apertura della villa, che per un caratteristico fenomeno geologico, è a intermittenza.

PRODOTTI E TRADIZIONI

Sempre il lago di Como offre alcune specialità di pesce assai succulente, come gli agoni, i lavarelli e i persici, cucinati fritti o marinati.

“La località è inserita in un contesto naturalistico di grande bellezza, quale quello del lago di Como, e si distingue per il valore dei numerosi elementi di interesse storico-culturale che caratterizzano il centro storico, facilmente accessibili e visitabili. Da segnalare inoltre la speciale accoglienza con cui operatori e residenti sanno accogliere i visitatori.” Elsa ghost visitor TCI

scopri anche gli
Approfondimenti
Esplora le
Mappe
le guide touring per
organizzare
il viaggio