IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CERVO INCONTRA CANELLI

16
07
2022

Asti

Nel 2022 si solidificheranno le basi gettate l'anno passato organizzando la seconda edizione de “Il Festival internazionale di Musica da Camera di Cervo incontra Canelli” che ospiterà presso il cortile delle Cantine Bosca il concerto di Omar Sosa&Ernestticco – B-Black.

Musica di qualità in una location davvero suggestiva: il cortile delle storiche cantine Bosca, una delle "cattedrali sotterranee", chiave del  50° sito Unesco in Italia eletto a Patrimonio dell'Umanità dei Paesaggi Vitivinicoli Piemontesi. 

Il jazz del duo B-Black di Omar Sosa al pianoforte affiancato dalle percussioni di Ernesttico.

Ingresso  15€
Prenotazione obbligatoria  https://bit.ly/3QfAyEX

Le radici afrocubane di Omar Sosa ed Ernesto Rodriguez in arte Ernesttico si uniscono strette strette in B-Black, progetto musicale da poco sbocciato che porta in scena due musicisti di calibro internazionale.

Genio musicale, polistrumentista, sorprendente nel gesto espressivo e camaleontico nello stile, Omar Sosa, compositore e pianista cubano classe 1965, è un punto di riferimento per il jazz internazionale. Partendo da una conoscenza profonda e puntuale della musica tradizionale cubana, nel corso della sua carriera, è stato capace di fondere mirabilmente le sonorità del jazz con quelle della world music, della musica classica e dell’elettronica con echi, campionamenti, loop e delay.

La sua grande capacità d’improvvisazione e la vastità di esperienze musicali incontrate nel suo percorso – dalla musica etnica dell’Ecuador e di altre terre del Sudamerica fino alla trance music gnawa del Marocco e ancora alle tradizioni spirituali yoruba – rendono ogni concerto dal vivo un’esperienza unica.

La ricerca di nuove forme di fraseggio, sia timbriche che ritmiche, e di una combinazione esplosiva di percussioni, batteria, sintetizzatori e voce caratterizzano lo stile di Ernesttico. Dopo una prestigiosa carriera a l’Avana che lo ha portato a collaborare con i più importanti gruppi cubani, nel corso della sua carriera ha suonato con musicisti noti della scena internazionale come Pino Daniele, Gloria Estefan, Pat Metheny, Noa, Horacio El Negro Hernandez.

B-Black è l’intreccio creativo di due mondi musicali molto affini che ci trasporta dagli echi popolari afro-latini del son de Cuba verso gli orizzonti urbani dell’elettroacustic music.

Pianista eccezionale, Omar Sosa è un poliglotta musicale, capace con la sua arte di abbattere qualsiasi frontiera. Di origini cubane, Sosa celebra la diversità delle anime della musica, coltivando sempre un’intima connessione con le sue radici afro-cubane. La sua curiosità e la sua dedizione al gruppo come elemento fondamentale della creazione, uno spirito musicale generoso e un’apertura a sonorità nuove e combinazioni insolite, animano tutto ciò che Omar fa.

Sosa realizza un linguaggio jazz globale ma esaustivo, stilisticamente unico, che celebra la diversità delle anime della musica delle Americhe e oltre, coltivando sempre un’intima connessione con le sue radici afro-cubane.

L’Africa e la Diaspora rappresentano una fonte musicale senza uguali. Ho provato a raccontare il profilo melodico del continente, e la sua grande forza ritmica. Il ritmo mette in collegamento ogni persona con lo Spirito supremo; e ogni terra ha il suo modo di chiamare lo Spirito, di unire le persone. Filosoficamente, attraverso il jazz che è forse il genere più rappresentativo della Diaspora, abbiamo cercato di mettere insieme i Caraibi, l’America Latina e l’Africa in un espressione di libertà, una celebrazione della Diaspora che sopravvive ancora oggi. Omar Sosa.

Ernesto Rodríguez Guzmán “Ernesttico”, è nato all’Avana Cuba il 5 Marzo del 1971. Frequenta sia gli studi medi superiori che gli studi musicali nel Conservatorio Amadeo Roldan dell’Avana. Nel 1990 a soli diciannove anni si laurea come professore e strumentista in percussioni classiche e popolari. Due mesi dopo, la direzione del Conservatorio gli propone la carica di docente in percussioni all’interno della stessa istituzione. Lo stile personale di Ernesttico si differenzia per la sua concezione di lavoro con le percussioni. La ricerca di nuove forme di linguaggio, sia timbriche che ritmiche, si basa su una combinazione di percussioni, batteria, sintetizzatori e voce. La notevole indipendenza di braccia e gambe, gli permette di ottenere una moltitudine di suoni che danno la sensazione di ascoltare vari musicisti, quando in realtà a suonare è uno solo.

Qui di seguito alcuni degli artisti che appartengono all’elenco di collaborazioni di Ernesttico dall’inizio del suo percorso professionale in Cuba: Emiliano Salvador, Merceditas Valdes, Frank Emilio, Tata Guines, Gonzalo Rubalcaba, Yoruba Andabo, Jane Bunnett, Ernan Lopez-Nussa, Pello el Afrokan, Sintesis, Mario Daly con Monte De Espuma, Manguare.

Nel 1995 viene chiamato in Italia dal cantante Pino Daniele per realizzare un tour con lui in questo paese. Da qui in poi il suo curriculum ha iniziato a ospitare nomi importanti come: Jovanotti, Raf, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Gloria Estefan, Pat Metheny, Eric Marienthal, Horacio El Negro Hernandez, Irene Grandi, Fabio Concato, Anna Oxa, Carmen Consoli, Gianna Nannini, Tullio De Piscopo, Zucchero, Renato Zero, Ron, Ivano Fossati, per citarne alcuni.

Dopo qualche anno di collaborazioni importanti in Italia, decide di stabilirsi in questo paese, ottenendo la cittadinanza italiana nel 1998. Dall’inizio della sua carriera artistica, Ernesttico si è guadagnato l’ammirazione del pubblico e l’attenzione della critica, questo è dovuto alle sue performance e collaborazioni con artisti importanti che gli hanno permesso di esibirsi in più di trenta paesi e cento città nel mondo.

QUANDO
16
07
2022

Dove
CANTINE BOSCA - Via G.B. Giuliani n. 23
Canelli
Asti
INFORMAZIONI
Orari: 
21.30
Telefono: 
0141820237
scopri anche gli
eventi